Prime considerazioni del dopo gara

Grande gara al cospetto del Meriggio: un’edizione della  Valtellina Orobie da incorniciare. Una bellissima giornata di sole ed un clima decisamente mite, ha fatto da cornice alla 32^ edizione della classicissima organizzata dalla Polisportiva Albosaggia e quest’anno facente parte dell’importante circuito di Coppa Italia.

A dispetto di qualche iniziale perplessità circa previsioni di forti nevicate nei giorni scorsi e di un percorsi si bello, ma privo dei due passaggi che fanno di questa gara una delle più spettacolari dell’intero arco alpino, il meteo ha favorito i “Busacc” permettendo la salita alla vetta del Pizzo Meriggio e la pazzesca discesa dalla mitica Nord.

Per i 40 anni dalla fondazione, la Polisportiva Albosaggia ha voluto apportare una serie di novità al percorso:  il triplo passaggio al Campei nella fase conclusiva della gara ed il salto più spettacolare al passaggio al parterre hanno deliziato il numerosissimo pubblico che ha raggiunto il Campei per godersi una fantastica gara.

Ben 1800 mt di dislivello distribuiti su 18 km di impegnativi e tecnici percorsi e 12 cambi di assetto (1600 mt dislivello  e 10 cambio di assetto per le donne) hanno caratterizzato una bella gara in perfetto stile “Polisportiva”.

Oltre 160 gli atleti al via (non pochi tenendo conto della mancanza dei nazionali che corrono in contemporanea ad Andorra e delle categorie giovanili che corrono a Premana), compreso un buon gruppo di stranieri che non si vogliono perdere l’ebbrezza di una vera “fuoripista”.

Ora i risultati: vince la 32^ ValtellinaOrobie Filippo Barazzuol – già vincitore nel 2015 in coppia con Michele Boscacci – con il tempo di 1h 49 min e 00 sec. Queste le sue considerazioni nell’immediato dopogara “bellissima gara con un ottimo percorso comprensivo della cima del Meriggio e della discesa della nord che non si era potuta effettuare nel 2015 a causa della tanta neve sul tracciato e di un percorso ridotto. Percorso molto tecnico e discesa veramente impegnativa”

Subito dietro i fortissimi Manfred Reichegger e Pietro Lanfranchi con rispettivamente il tempo di  1h 50 min 00 e di 1h 50 min 08 sec.

Tra le donne domina Corinna Ghirardi seguita da Bianca Balzarini e Martina Valmassoi.

Segnaliamo il miglior salto effettuato da Francois Cazzanelli in spaccata al passaggio al traguardo.

Il Presidente del sodalizio orobico, Gianluca Cristini, è pienamente soddisfatto della manifestazione che si è conclusa nel migliore dei modi la 32’ edizione della Valtellina Orobie iniziata mercoledì con il coinvolgimento delle scuole grazie al supporto del Parco delle Orobie e proseguita venerdì con la serata event tenuta da Francois Cazzanelli e Maurizio Folini.

Poi tutti presso la Palestra di Albosaggia per il pranzo e per le premiazioni ufficiali.

Incontriamo infine lo staff tecnico che rientra dopo una giornata veramente impegnativa. Massimo Murada, Graziano Boscacci e Maurizio Folini, stanchi ma soddisfatti sia del risultato sportivo che del fatto che non vi sono stati incidenti o criticità di alcun tipo.

Qui le classifiche ufficiali e qui la prima serie di foto